Istruzioni per sostenere gli esami di Teologia Fondamentale I e II on line

Istruzioni per gli studenti dei corsi

 

1. Gli studenti di Teologia e di Diritto Canonico che hanno comunicato al docente, entro la data del 17 maggio, di voler preparare la risposta ad una delle Obiezioni rivolte dal contesto socio-culturale, indipendentemente dalla data in cui sosterranno l’esame (8 oppure 25 giugno), sono tenuti a spedire l’elaborato in forma digitale, come allegato ad una mail indirizzata al docente (tanzella@pusc.it), indicando Nome, Cognome, numero di matricola PUSC, numero e titolo della Obiezione prescelta.

a) data della spedizione: l’elaborato va spedito entro e non oltre le ore 24, ora di Roma, del giorno 4 giugno per gli studenti che sosterranno l’esame il giorno 8 giugno; ed entro e non oltre le ore 24, ora di Roma, del giorno 21 giugno per gli studenti che sosterranno l’esame il giorno 25 giugno.

b) lunghezza dell’elaborato: lunghezza minima: 700 parole; lunghezza massima: 1.200 parole. Gli elaborati più brevi o più lunghi non saranno ritenuti validi ai fini dell’esame.

c) lingua dell’elaborato: potrà essere scritto in lingua italiana, inglese, francese o spagnola; purtroppo non sono consentite altre lingue. Un testo grammaticalmente e sintatticamente poco curato, di difficile leggibilità, sarà valutato di conseguenza.

d) oggetto della mail: specificare l’esame (se Fondamentale I oppure II) e il numero dell’obiezione prescelta

e) nome del file allegato. Specificare il cognome dello studente

 

2. Tutti gli studenti di Comunicazione Sociale che devono sostenere l’esame di Teologia Fondamentale I oppure di Teologia Fondamentale II, sono tenuti ad inviare al docente l’elaborato prescelto nella lista dei Problem Solving associati al contesto socio-culturale contemporaneo. Preparare il testo in formato digitale e spedirlo come allegato ad una mail indirizzata al docente (tanzella@pusc.it), indicando Nome, Cognome, numero di matricola PUSC, numero e titolo del Problem Solving prescelto.

a) data della spedizione: come nel punto 1 a)

b) lunghezza dell’elaborato: lunghezza minima: 1.000 parole; lunghezza massima: 1.500 parole. Gli elaborati più brevi o più lunghi non saranno ritenuti validi ai fini dell’esame.

c) lingua dell’elaborato: come nel punto 1 c)

d) oggetto della mail ; e) nome del file: tutto come nel punto 1.

   

3. Tutti gli studenti prenotati per sostenere l’esame on line. Accedere alla pagina http://www.tanzella-nitti.it/it/didattica ed aprire il file caricato al link Elenco delle Domande per l’esame on line.

A partire dalle ore 9:00 ora di Roma (a partire dalla ore 16:00 ora di Roma per coloro che si trovano nel Continente Americano) della data da voi prescelta, ovvero il il giorno 8 giugno e il giorno 25 giugno, rispettivamente, il file vi mostrerà, accanto al vostro nome, quali sono le Domande sul Programma del corso, scelte dal docente, alle quali dovete rispondere. Ogni domanda sarà indicata dal numero del temario pubblicato on line.

Coloro i quali avranno inviato l’elaborato troveranno 1 domanda.

Coloro i quali NON hanno scelto l’elaborato oppure non lo hanno inviato, o anche l’hanno inviato ma non in accordo alle regole a), b), c) sopra indicate, troveranno 2 domande.

a) spedizione delle risposte alle domande. Le risposte dovranno essere scritte su un unico file digitale, da inviare come allegato ad una mail indirizzata al docente (tanzella@pusc.it), indicando Nome, Cognome, numero di matricola PUSC, numero della alla quale si sta rispondendo.

Gli allegati mail dovranno partire dalla casella del mittente entro e non oltre le ore 10:00 ora di Roma del giorno prescelto (entro e non oltre le ore 17:00 ora di Roma, per coloro che accedono al file alle ore 16:00, dal Continente Americano). I mail con un’ora codificata del mittente posteriore a questa scadenza non verranno presi in considerazione ai fini dell’esame.

b) lunghezza della risposta alle domande. Ogni risposta ad ogni domanda (1 o 2 domande) dovrà avere una lunghezza minima di 300 parole ed una lunghezza massima di 700 parole. Le risposte più brevi o più lunghe non saranno ritenute valide ai fini dell’esame.

c) lingua in cui scrivere la risposta alle domande. Alle domande si potrà rispondere in lingua italiana, inglese, francese o spagnola; purtroppo non sono consentite altre lingue. Un testo grammaticalmente e sintatticamente poco curato, di difficile leggibilità, sarà valutato di conseguenza.

d) oggetto della mail: specificare l’esame (se Fondamentale I oppure II)

e) nome del file allegato. Specificare il cognome dello studente

Avviso Importante

Per la preparazione degli elaborati in risposta alle Obiezioni (Facoltà di Teologia) o per la preparazione dei Problem Solving (Facoltà di Comunicazione), lo studente può impiegare tutto il materiale bibliografico che ritiene opportuno, elaborando le fonti in modo originale e personale.

Per la preparazione delle risposte alle Domande del Programma del corso (temario) è consentito solo l’uso della sacra Scrittura e della costituzione del Concilio Vaticano II Dei Verbum.

Sia gli elaborati, sia le risposte alle domande saranno analizzati con un programma informatico che rivela la coincidenza con testi presenti in rete (web). Gli elaborati o le risposte che conterranno più del 30% di coincidenza con testi presenti in modo letterale sul web non saranno considerati validi ai fini dell’esame.

Gli elaborati o le risposte che conterranno più del 30% di testo comune, cioè stesse frasi, periodi, paragrafi, identici in due o più dei testi inviati, non saranno considerati validi ai fini dell’esame.

    

Roma, 18 maggio 2020